Tutti gli articoli sugli eventi della Fondazione Ebris.

Progetto GEMMA (Genoma, Environment, Microbiome e Metabolome in Autism)

Pillole di Gemma

Dicembre 3rd, 2020|0 Commenti

Perché partecipare al progetto GEMMA? A questa domanda risponde il prof. Alessio Fasano, presidente della nostra Fondazione e coordinatore internazionale del progetto. L'ambizioso obiettivo di GEMMA è scoprire le cause dell'autismo per riuscire a prevenirlo [...]

Pillole di Gemma

Novembre 21st, 2020|0 Commenti

L' "asse intestino-cervello" influenza il neurosviluppo? Lo spiega il nostro vicepresidente, dott. Giulio Corrivetti, analizzando la correlazione tra il microbiota intestinale (l'insieme dei batteri benefici che risiedono nell'intestino di ognuno) e il cervello. Il progetto [...]

Il Dott. Giulio Corrivetti, vicepresidente della Fondazione EBRIS, che ci parlerà degli aspetti clinici relativi ai disturbi dello spettro autistico (Telecolore)

Agosto 2nd, 2020|0 Commenti

Il progetto GEMMA in 12 minuti. Secondo appuntamento sul progetto GEMMA, l’innovativa ricerca internazionale sull’autismo. Ospite di questa domenica è il dott. Giulio Corrivetti, vicepresidente della Fondazione EBRIS, che ci parlerà degli aspetti clinici relativi [...]

Continua il Reclutamento per il progetto GEMMA sull’autismo. Il dott Giulio Corrivetti – direttore del dipartimento di salute mentale (Lira Tv)

Maggio 27th, 2020|0 Commenti

Un confronto costruttivo e nuove interessanti prospettive di collaborazione sullo studio dei meccanismi di sviluppo dei Disturbi dello Spettro Autistico. Questo è emerso dal dialogo tra il direttivo Campania dell’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici e [...]

Progetto CDGemm (Celiac Disease Genomic Environmental Microbiome and Metabolomic) 

Il meccanismo di sviluppo della sindrome severa post covid-19 nei bambini e il suo potenziale trattamento. 

Il team di ricerca ha identificato il meccanismo in base al quale si sviluppa una complicazione estremamente rara ma seria post-COVID-19 in bambini e adolescenti, la sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-C).

“All’inizio della pandemia, pensavamo che i bambini fossero stati risparmiati da qualunque manifestazione della malattia, pur sapendo che potessero essere portatori asintomatici del virus SARS-Cov-2”, ha detto il Prof. Fasano. “Alcuni ragazzi hanno contratto il COVID-19. La maggior parte di loro si è ripresa, ma abbiamo iniziato a vedere un ristretto numero di bambini, che avevano precedentemente contratto il virus, manifestare febbre molto alta e insufficienza cardiaca o epatica tanto da richiedere il trasporto in ospedale.”

LEGGI ARTICOLO

  • Humoral signatures of protective and pathological SARS-CoV-2 infection in children

MIS-C, sindrome severa post covid-19 nei bambini. Scoperto dai ricercatori del MGB ed EBRIS il meccanismo relativo al suo sviluppo e trattamento. (www.tvmedica.it)

Maggio 26th, 2021|0 Commenti

I ricercatori del MGB ed EBRIS scoprono il meccanismo relativo allo sviluppo della MIS-C sindrome severa post-covid-19 nei bambini e il suo potenziale trattamento. Un team multidisciplinare del Massgeneral Hospital for Children (MGHfc), Brigham and Women’s Hospital, [...]

Scoperto il trattamento sullo sviluppo della sindrome severa post-covid-19 nei bambini (www.salerno.occhionotizie.it)

Maggio 26th, 2021|0 Commenti

La scoperta di un team della European Biomedical Research Iinsitute of Salerno. Scoperto il trattamento sullo sviluppo della sindrome severa post-covid-19 nei bambini: il risultato della ricerca di un team multidisciplicare, composto da ricercatori della European Biomedical Research Iinsitute of Salerno (EBRIS), del Massgeneral Hospital for [...]

Campagna di screening “Arrestiamo il virus” contro il Covid-19 nelle scuole  

Il Comune di Salerno ha avviato una campagna di screening per contrastare la diffusione del Covid-19 in tutti gli Istituti scolastici, dalle primarie agli istituti superiori, presenti nel territorio comunale. Tale campagna consiste nella somministrazione di tamponi molecolari agli studenti ed al personale delle scuole, secondo un calendario prestabilito e con frequenza periodica, per almeno quattro mesi.

Lo screening è volto alla prevenzione e alla diagnosi veloce di eventuali casi positivi, individuando e circoscrivendo prontamente i soggetti contagiati, in particolar modo se asintomatici. In tal modo si potrà con maggiore efficacia tutelare la salute di studenti, professori e collaboratori ed evitare lo scoppio di potenziali focolai epidemici.

A supportare questa considerevole campagna di monitoraggio è la Fondazione EBRIS, che grazie al suo laboratorio è in grado di garantire la diagnosi molecolare dei campioni biologici e la comunicazione dei risultati nel giro di circa 24 ore, accelerando significativamente i tempi delle indagini e permettendo una tempestiva tracciabilità della diffusione pandemica.

La ricerca sul COVID 19

Approfondendo sempre più lo studio sui pazienti pediatrici COVID-19, i ricercatori del Massachusetts General Hospital for Children (MGHfC) e MGH forniscono alcuni dati critici che dimostrano come i bambini svolgano un ruolo diverso a quanto immaginato finora, più critico in termini di contagio e di patologia COVID-19. Tra gli autori dello studio il Presidente della Fondazione EBRIS, il Prof. Alessio Fasano.

Lo Studio: Pubblicato su The Journal of Pediatrics

Coronavirus, nei bambini “carica virale molto più alta che negli adulti in terapia intensiva” (www.liberoquotidiano.it)

Agosto 20th, 2020|0 Commenti

Nei bambini è stata registrata una carica virale di coronavirus "significativamente più alta" di adulti ricoverati in terapia intensiva perché affetti da Covid-19. La ricerca americana realizzata dai ricercatori del Massachusetts General Hospital e dal Mass General Hospital for Children e [...]